Calabria: una ’Nduja da 9 chilogrammi, la favolosa orba, originale e da filiera corta.

A Spilinga(Vv) nelle famiglie contadine era consolidata tradizione, nell’ambito dell’ancestrale rito del porco, produrre un’unica ’Nduja per ogni maiale ucciso.

Una ’Nduja spettacolare, di oltre 9 chili di peso, in un unico budello naturale, la particolarissima “Orba”, e cioè l’intestino cieco del maiale.

Michele Dotro, giovane imprenditore agricolo di Spilinga, l’ha realizzata a partire dalla macellazione di un maiale di circa 290 chili, allevato in proprio per 19 mesi, ponendo attenzione al tipo di alimentazione (cereali coltivati nei campi aziendali).(continua)

Il giovane imprenditore agricolo Michele Dotro

Oggigiorno, per esigenze di mercato, la ’Nduja non è prodotta solo nelle “orbe”, ma anche in budelli diversi, più piccoli, o anche grandi ma in quanto cuciti, e cioè nati dalla somma di vari pezzi.

Michele Dotro, sta affrontando questo percorso della filiera corta con grande umiltà.

Lo ripete spesso: “Ho grandi sogni e amo la mia terra, il Monte Poro, mi piace vivere tra contadini e artigiani.

So di essere piccolo e faccio enormi sacrifici. Spero che la ’Nduja di Spilinga da filiera corta possa conquistare il mondo premiando il lavoro di tutti”.(Localgenius)

loading...

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; Le immagini presenti negli articoli sono esclusivamente a scopo illustrativo qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, o siano viziate da errore vogliate comunicarlo a calabriadasogno@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.