“Il destino non perdona”. Addio a Lorena, 29 anni, medico e futura mamma: uccisa dalla sfortuna dopo la laurea.

Una giovane donna è morta alla periferia di Roma, si era laureata da poco in medicina e aspettava un bimbo.

La tragedia si è consumata in strada, alla periferia di Roma, dove la 29 enne L.R. incinta di 4 mesi, si trovava in compagnia del fidanzato che, appena si è accorto di quanto stava accadendo, ha chiesto aiuto al 118. Appena giunti sul posto, i sanitari si sono subito resi conto che la ragazza non dava più segni di vita.

Nonostante ciò hanno eseguito le manovre rianimatorie, per quasi un’ora, ma alla fine si sono dovuti arrendere. Il cuore della giovane donna, purtroppo, non ne ha voluto sapere di tornare a battere. La Procura della Repubblica di Roma ha disposto l’autopsia per accertare la causa della morte.

loading...

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; Le immagini presenti negli articoli sono esclusivamente a scopo illustrativo qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, o siano viziate da errore vogliate comunicarlo a calabriadasogno@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.