Nel cuore delle serre calabresi un bellissimo centro montano dalla storia ultra millenaria.

E’ un comune collinare della Provincia di Vibo Valentia arroccato sulle pendici del Monte Poro, nell’area dell’alta valle del fiume Mesima.

Sorge in una posizione geografica ben precisa, sulla lingua di terra più stretta della Penisola.

I primi veri colonizzatori furono i monaci basiliani che su queste lievi alture trovarono rifugio dalle scorribande dei pirati saraceni nell’Alto Medioevo.

Soriano Calabro divenne ben presto una importante via di comunicazione e di snodo stradale, come è tuttora: un tempo le strade erano essenzialmente sentieri per i viandanti e mulattiere usate dai pastori per la transumanza delle greggi.

Con l’avvento dei normanni, su tutti Roberto il Guiscardo e Ruggero d’Altavilla, la città conobbe un periodo di grande splendore commerciale.

Si ritrovò infatti al centro di trafficate vie di comunicazione tra il massiccio delle Serre ed il Monte Poro, un luogo non molto distante da quello accuratamente scelto dai coloni greci di Locri del VI secolo a.C. per fondare la città di Hipponion.

La ricchezza era tale che venne fondata la zecca e coniato il follaro.

Oggi questa antica moneta normanna è il logo della Biblioteca Calabrese, uno dei centri culturali più importanti non solo di Soriano ma dell’intera Calabria: raccoglie circa 30.000 volumi, tutti dedicati al sapere e alla storia di questa Regione.

Di grande rilevanza anche il Complesso Monumentale di San Domenico, testimonianza del periodo domenicano della città, e l’artigianato locale, rappresentato soprattutto dai produttori di sedie e dai mastri pasticceri, che producono in grande quantità i mostaccioli di Soriano Calabro, dalle forme più svariate ed esportati in tutto il mondo. fonte: mobitaly.it

 

loading...

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Loading...
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; Le immagini presenti negli articoli sono esclusivamente a scopo illustrativo qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, o siano viziate da errore vogliate comunicarlo a calabriadasogno@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.