Piange e grida, il Papà entra in camera e vede qualcosa di terribile: sotto il letto…

La squadra mobile ha arrestato un 60enne, ora accusato di violenza sessuale aggravata su una minore di 14 anni. Le violenze sessuali, sarebbero avvenute dove la vittima trascorreva le vacanze estive con la famiglia.

Tutto sarebbe iniziato per gioco: l’uomo sollevava la bambina per le gambe, per farla girare a testa in giù, ma poi avrebbe iniziato a spostarle la biancheria intima. Da lì, una vera e propria escalation, fino a rapporti sessuali completi. ↓

Per diversi anni, la giovanissima vittima non ha avuto il coraggio di denunciare l’amico di famiglia, che l’aveva minacciata. «Non dire nulla o farò del male ai tuoi nonni», questo sarebbe stato il ‘monito’ del 60enne.

Dopo lunghe indagini, la polizia è riuscita a raccogliere vari e inconfondibili indizi di colpevolezza. Ed è così che, l’uomo è stato arrestato e portato in carcere. ↓

loading...

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Per contattarci calabriadasogno@libero.it