Raccoglie i rifiuti a bordo strada: il pensionato che il Wwf vuole premiare.

A Pizzo un appassionato di jogging da anni porta avanti la sua personale battaglia contro il degrado raccogliendo l’immondizia gettata dalle auto in corsa lungo il tratto di statale che dall’A2 conduce in città.

Scorgere un automobilista gettare dal finestrino della propria auto un pacchetto vuoto di sigarette, purtroppo, non è cosa rara.

Così come capita spesso vedere ai bordi della strada cartacce, bottiglie di plastica, lattine vuote e finanche buste piene d’immondizia.

Vedere, invece, un signore ai bordi di una strada statale scendere nella cunetta, scavalcare il guardrail e raccogliere quei pacchetti vuoti, le cartacce, la plastica, le lattine e le buste d’immondizia, questo è davvero un fatto inusuale.

Se poi ciò accade in modo regolare, la cosa diventa davvero straordinaria.

E tutto ciò appare ancora più sorprendente se si considera che il tratto di strada in questione supera i cinque chilometri di lunghezza, che si raddoppiano se si valutano i due sensi di marcia.

Questo signore esiste, è di Pizzo, si chiama Ermete Mille e oramai sono diversi anni che porta avanti la sua personalissima battaglia contro il degrado e la mancanza di senso civico.

Come tantissimi altri pizzitani, Ermete ha lavorato sulle navi mercantili, un lavoro duro che comporta tanti sacrifici.

Da qualche anno è in pensione e quel tratto di Statale 18 lo percorre quasi quotidianamente, essendo un appassionato del jogging, l’attività sportiva che pratica per tenersi in forma e perché amante della natura.

Fonte e racconto completo qui: Lacnews24.it

loading...

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Loading...
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; Le immagini presenti negli articoli sono esclusivamente a scopo illustrativo qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, o siano viziate da errore vogliate comunicarlo a calabriadasogno@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.