Ricercatori calabresi scoprono un farmaco promettente contro il tumore al pancreas.

A individuarla un gruppo di ricercatori dell’Istituto di nanotecnologia del Cnr di Rende(Cs), in collaborazione con l’Università della Calabria e scienziati francesi e spagnoli.

Una molecola utilizzata da tempo per curare gli stati d’ansia potrebbe aprire adesso nuove speranze contro il tumore al pancreas.

Lo studio, pubblicato su ‘Scientific Reports’, dimostrerebbe la capacità della molecola di interferire con la proteina Nupr1, coinvolta nei processi di sviluppo del tumore, inibendone l’attività.

“La ricerca è cominciata con lo screening di oltre mille farmaci che grazie all’uso combinato di tecniche sperimentali ha permesso di identificare alcuni di questi farmaci in grado di interagire con la proteina Nupr1.(continua)

Esperimenti ‘in vitro’ hanno poi dimostrato che i composti selezionati sono capaci di diminuire la vitalità delle cellule tumorali, di ridurne le capacità di migrazione e di sopprimere completamente la possibilità di formazione di colonie”.

“Il composto più efficace, una molecola nota come trifluoperazina, si è dimostrata in grado di arrestare completamente lo sviluppo della malattia.

La molecola ha avvalorato un’efficacia antitumorale superiore perfino ai più potenti trattamenti chemioterapici finora disponibili. 

loading...

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Loading...
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; Le immagini presenti negli articoli sono esclusivamente a scopo illustrativo qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, o siano viziate da errore vogliate comunicarlo a calabriadasogno@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.