Uccide la figlia 19enne schiacciandola con l’auto. Non voleva che lei mangiasse…

Ha ucciso la figlia di 19 anni schiacciandola due volte con l’auto.

Il delitto, che si è consumato lo scorso gennaio, nasce perché il padre non accettava il fidanzato della giovane. E non voleva che pranzasse con lui. L’uomo aveva minacciato anche il fidanzato della figlia con un piede di porco. La ragazza era intervenuta in una lite tra il padre e il fidanzato e aveva provato a salvarlo, e proprio in quel frangente lui l’aveva investita e schiacciata di fronte casa. ↓

Inizialmente il 45enne si era detto innocente, additando la tragedia come incidente, ma poi le testimonianza dell’ex moglie che parlava di violenza l’hanno inchiodato. In una nota, la famiglia della ragazza ha scritto che era “una bellissima giovane donna amata da molti. La sua vita le è stata tragicamente portata via in un modo orribile, per mano di suo padre, qualcuno che avrebbe dovuto amarla e proteggerla”. ↓

loading...

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; Le immagini presenti negli articoli sono esclusivamente a scopo illustrativo qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, o siano viziate da errore vogliate comunicarlo a calabriadasogno@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.