Ultimora – E’ morto in carcere Salvatore Parolisi. Ma è una fakenews.

IL NOME DI SALVATORE PAROLISI È DIVENUTO NOTO PER VIA DI UN CASO DI CRONACA NERA.

Egli era un militare e nel 2011 balzò alla cronaca per l’uccisione della moglie Melania Rea. Parolisi fu arrestato e condannato a scontare 20 anni di pena, di cui 10 sono già ormai trascorsi.

E’ circolato poco fa un articolo sul web e poi eliminato dal titolo: “Ultimora – E’ morto Parolisi. Secondo le testimonianze sul corpo risultavano segni di volenza. Si tratta di una fake news per attrarre i lettori.

loading...

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; Le immagini presenti negli articoli sono esclusivamente a scopo illustrativo qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, o siano viziate da errore vogliate comunicarlo a calabriadasogno@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.