Un calabrese alla guida dell’eccellenza nella cura dei tumori peritoneali.

È un calabrese, per l’esattezza un locrese, a guidare il primo Centro del meridione d’Italia espressamente dedicato alla cura dei Tumori peritoneali e dei sarcomi dei tessuti molli.

Si tratta di Antonio Macrì, docente di Chirurgia Generale presso l’Università degli Studi di Messina.

La nascita di tale struttura, presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria “G. Martino” di Messina, è avvenuta sulla base di un’esperienza ultradecennale già maturata soprattutto nel campo dei tumori peritoneali. (continua)

Il Centro si avvale, accanto ai trattamenti tradizionali (chirurgia, chemioterapia, radioterapia), delle terapie più innovative quali la chemioipertermia peritoneale e alla chirurgia citoriduttiva.

Oltre alle problematiche di ordine medico, non va sottovalutato l’impatto che la nascita del Centro potrà avere sull’emigrazione sanitaria di due regioni come la Calabria e la Sicilia, in cui sempre più pazienti sono costretti ad intraprendere i “viaggi della speranza”. ↓

loading...

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Loading...
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; Le immagini presenti negli articoli sono esclusivamente a scopo illustrativo qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, o siano viziate da errore vogliate comunicarlo a calabriadasogno@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.