In Calabria uno dei monumenti più grandi, affascinanti e alti d’Italia. Ecco quale.(Foto)

Uno dei pochi monumenti tombali di queste dimensioni rimasti in memoria.

Sul colle “Bastia”, che deve la sua denominazione ad un antico bastione, fu eretto nel 1932 il monumento tombale a Michele Bianchi, il quadrunviro fascista della marcia su Roma.

La colonna è alta trentacinque metri e nel suo interno corre una scala a chiocciola che porta ad una loggetta- belvedere, dalla quale si gode un vasto e meraviglioso panorama.

La colonna è sormontata da una croce che, illuminata prima della seconda guerra mondiale, serviva da faro.

Alla base della colonna, c’è la camera funeraria del gerarca, arredata all’interno con gagliardetti e arredi bronzei trafugati non appena caduto il fascismo.

Oggi sono in parte rinvenuti e conservati presso gli scantinati del Municipio di Belmonte Calabro(Cs).

Lungo tutta la base del monumento corrono fregi raffiguranti i momenti salienti della vita del gerarca. Attorno al monumento, è stata piantata una folta pineta.

Il colle, era anticamente occupato dalla torre di Bastia, torre costiera di vedetta sul mar Tirreno.

Al monumento si accede da un ampio piazzale, per una lunga scalinata. 

loading...

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Loading...
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. Le informazioni contenute in questo sito, pur fornite in buona fede e ritenute accurate, potrebbero contenere inesattezze o essere viziate da errori tipografici. Gli autori del sito si riservano pertanto il diritto di modificare, aggiornare o cancellare i contenuti senza preavviso. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; Le immagini presenti negli articoli sono esclusivamente a scopo illustrativo qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, o siano viziate da errore vogliate comunicarlo a calabriadasogno@libero.it. Saranno immediatamente rimossi. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.